Bookmark and Share  

Avviso Importante

 

Si comunica che le P.M.I. devono presentare le comunicazioni di inizio attività di recupero dei rifiuti e di rinnovo della comunicazione di cui all'art. 216, commi 1 e 5 del D.Lgs. 152/06 e s.m.i., alla Direzione Ciclo Integrato dei Rifiuti tramite il SUAP del Comune di riferimento, così come previsto dall'art. 3, comma 3 del DPR 13 marzo 2013 n. 59, pubblicato sulla G.U. del 29 maggio 2013, ed entrato in vigore il 13/06/2013.
Le P.M.I., ai sensi del citato articolo 3, possono avvalersi della Comunicazione di inizio attività di recupero dei rifiuti e di rinnovo della comunicazione di cui all'art. 216, commi 1 e 5 del D.Lgs. 152/06 e s.m.i., in luogo dell'autorizzazione unica ambientale (A.U.A.) di competenza della Provincia, qualora l'impianto sia soggetto solo alla citata Comunicazione e non anche ad una o più delle altre autorizzazioni previste dal comma 1 dell'art. 3 del DPR n. 59/2013, sostituite dall'A.U.A.
Non verranno esaminate Comunicazioni presentate direttamente a questa Direzione.

PROCEDURA DI ISCRIZIONE

 

Comunicazione di inizio attività di recupero rifiuti
La comunicazione di inizio attività di recupero di rifiuti pericolosi e non pericolosi, ai sensi degli articoli 214, 215 e 216 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modifiche ed integrazioni, deve essere inoltrata, per il tramite del SUAP competente per territorio, alla Direzione Ciclo Integrato dei Rifiuti - Area Ecologia, Tutela e Valorizzazione dell’Ambiente – Piazza Matteotti, 1- 80133 Napoli. Tale comunicazione, a firma del legale rappresentante della ditta, va redatta sui modelli scaricabili nella presente sezione e reperibili anche presso l’Ufficio Procedure Semplificate della Direzione Ciclo Integrato dei Rifiuti sito in Via Don Bosco, 4/f – 80143 Napoli.

 

Scarica qui i modelli.

  1. Rifiuti non pericolosi: ( Scarica il file contenente i MODELLI)
    - Allegato A - Comunicazione inizio attività rifiuti non pericolosi;
    - Allegato A1 - Dichiarazione attestante il possesso dei titoli edilizi ed urbanistici, VIA,CPI, scarichi etc;
    - Allegato A2 - Dichiarazione attestante il possesso dei requisiti soggettivi;
    - Allegato A3 - Dichiarazione di conformità dell’attività di recupero rifiuti;
    - Allegato A4 - Dichiarazione sostitutiva rilasciata ai sensi dell’art.25 del DPR 380/2001.

    1a. Rinnovo comunicazione di inizio attività rifiuti non pericolosi. ( Scarica il file contenente i MODELLI)

  2. Rifiuti pericolosi: (Scarica il file contenente i MODELLI)
    - Allegato B - Comunicazione inizio attività rifiuti pericolosi;
    - Allegato B1 - Dichiarazione attestante il possesso dei titoli edilizi ed urbanistici, VIA,CPI, scarichi etc;
    - Allegato B2 - Dichiarazione attestante il possesso dei requisiti soggettivi;
    - Allegato B3 - Dichiarazione di conformità dell’attività di recupero rifiuti non pericolosi;
    - Allegato B4 - Dichiarazione sostitutiva rilasciata ai sensi dell’art.25 del DPR 380/2001.

    2a. Rinnovo comunicazione di inizio attività rifiuti pericolosi. ( Scarica il file contenente i MODELLI)

La comunicazione con i relativi allegati dovrà essere inoltrata al SUAP competente per territorio il quale provvederà a trasmetterla alla Provincia di Napoli, al seguente indirizzo di posta certificata PEC: provincia.napoli@postecert.it . 

 

Le competenze

Le operazioni di recupero di cui sopra, possono essere intraprese   a condizione che siano rispettate le norme tecniche e le prescrizioni di cui al D.M. 5 febbraio 1998, così come novellato dal D.M. 5 aprile 2006, n. 186, per i rifiuti non pericolosi, ed al D.M. 12 giugno 2002, n. 161 per i rifiuti pericolosi.

L’Ufficio “procedure semplificate” verifica la sussistenza dei presupposti e dei requisiti richiesti dalla normativa vigente, ed iscrive in un apposito registro le Imprese che intendono esercitare   l’attività di che trattasi; inoltre effettua i controlli periodici di cui all’art. 197 del medesimo   decreto legislativo.

 

I tempi

L’attività di recupero potrà essere intrapresa trascorsi 90 giorni dalla data di acquisizione della comunicazione di cui sopra al Protocollo Generale dell'Ente.

Il suddetto termine, può essere interrotto una sola volta, qualora ritenuto necessario, ai fini del controllo della sussistenza dei requisiti e dei presupposti di legge.

Il procedimento si concluderà con un provvedimento dirigenziale motivato di inizio attività o di divieto di inizio attività di recupero dei rifiuti.

 

Durata

La comunicazione deve essere rinnovata ogni 5 anni e comunque in ogni caso di modifica sostanziale delle operazioni di recupero.

 

I costi

Il Decreto 21 luglio 1998 n. 350 del Ministero dell’Ambiente ha determinato i diritti annuali di iscrizione dovuti alla Provincia territorialmente competente, in relazione alla natura dell’attività ed ai quantitativi di rifiuti trattati. Tale versamento per i diritti d’i scrizione deve essere effettuato all’atto della comunicazione d’inizio attività e di richiesta di rinnovo, successivamente, entro il 30 aprile di ogni anno.



La normativa

D.M. 5 febbraio 1998 , così come novellato dal D.M. 5 aprile 2006, n 186.
Contatti
E-mail PEC per comunicazioni ufficiali: provincia.napoli@postecert.it
vravo@provincia.napoli.it
Telefono Dr. Vincenzo Ravo Tel.: 081/7946600
Fax Fax.: 081/7949287 - 571
Indirizzo

Per invio corrispondenza: Piazza Matteotti, 1 - 80133 Napoli

Ufficio: Via Don Bosco 4/F – 80141 Napoli