Bookmark and Share  
AGENZIA STAMPA
"Città Metropolitana di Napoli"
Condirettori:
Antonio Vista, Domenico Pennone
In redazione: Giuseppe Schiano
Registrazione Tribunale di Napoli n.2870 del 2 Agosto 1979
Direzione e Redazione: Piazza Matteotti, 1 Napoli Tel. 0815512010 

stampa@provincia.napoli.it 

PORTICI; BOSCO INFERIORE, DOMANI LA VISITA DEL SINDACO DELLA CITTA METROPOLITANA
Autore: redazione
Num Agenzia: 075/2015 del:  29 giugno 2015
Testo agenzia :




Il Sindaco metropolitano di Napoli, Luigi de Magistris, e il Sindaco di Portici, Nicola Marrone, domani – martedì 30 giugno, alle 11,30 - visiteranno il secolare parco del Bosco inferiore di Portici per verificare la fine dei lavori di riqualificazione e messa in sicurezza e insieme ne annunceranno la riapertura.
I due terzi degli 11mila metri quadri del bosco inferiore tornerà finalmente alla fruizione pubblica lungo un percorso ‘coast to coast’ che va dall’ingresso di Corso Umberto I a quello di Via Marittima.
Termina, quindi, il lungo periodo di chiusura del bosco durante il quale è stato completato il restauro delle antiche Peschiere borboniche e del laghetto che tornerà ad ospitare anatre e cigni che potranno di nuovo abbeverarsi dalle vecchie fontane ripristinate. In tale ottica la società partecipata Armena rafforzerà, fino al 30 settembre prossimo, la guardiania raddoppiando il numero dei custodi.
A prolungare i tempi di chiusura è stata la questione sicurezza: oltre mille alberi visionati, trecento dei quali danneggiati e quindi rimossi, a seguito del nubifragio del 16 giugno dello scorso anno; c’è voluto un lungo lavoro di messa in sicurezza con la consulenza degli esperti della Facoltà di Agraria che hanno collaborato a stretto contatto con la dirigenza della Città metropolitana di Napoli.
Espletata anche la gara triennale per la manutenzione del verde e dai primi mesi di quest’a nno sono state tagliate tutte le sterpaglie. Come già detto la visita del Sindaco Metropolitano de Magistris va oltre la riapertura del bosco e con Marrone e il Direttore del dipartimento della Facoltà di Agraria, Paolo Masi, si discuterà anche del futuro di Palazzo Reale.